AL DIO IGNOTO un film di Rodolfo Bisatti

Una madre, Lucia, vive sola con il figlio Gabriel di 17 anni. Il marito è “fuggito” sette anni prima, in seguito alla morte per leucemia della primogenita Anna. Lucia tenta di elaborare il lutto: affronta il dolore lavorando come infermiera in un Hospice, a contatto con persone che hanno malattie non più guaribili.

In Hospice Lucia incontra degli ospiti che si riveleranno dei Maestri; in particolare il professor Giulio Redetti che, in modo dissacratorio e provocatorio, narrando di sé e delle proprie peripezie, le indicherà la strada per la liberazione dall’angoscia.

Il figlio Gabriel metabolizza la perdita della sorella, adottando uno stile di vita temerario per provare a se stesso e a sua madre, che vivere veramente comprende il rischio consapevole della morte.

Le scelte dell’anziano professor Redetti e del figlio “ribelle” Gabriel, si intrecciano nella coscienza di Lucia, generando in lei una nuova consapevolezza.

 

Al dio ignoto

Sceneggiatura: Rodolfo Bisatti, Maurizio Pasetti, Laura Pellicciari

Musiche: Sainkho Namtchylak

 

Riferimenti:

Rodolfo Bisatti      secretary@kineofilm.it 3398646377

 Laura Pellicciari  president@kineofilm.it  3347862782

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *